La Festa del Primo Maggio è un modo per tenerci sempre “lavoratori”

Scrivo queste righe dopo che le bandiere sono state riposte, gli slogan tacciono, i cortei si sono sciolti.

Il Primo Maggio è passato.

Con i suoi appelli per i diritti dei lavoratori, contro i “lugubri licenziamenti”,  a “protezione  del posto di lavoro”.

Ho visto nella mia vita almeno 40 Primo Maggio: se il tempo atmosferico variava e la posizione strategica nella settimana variava, gli slogan erano sempre gli stessi.

La Festa dei Lavoratori, amici miei, è un ennesimo trucco del sistema per tenerci prigionieri.

E’ un modo per ribadire che il mondo è organizzato in “lavoratori” che devono avere “diritti” e “posto di lavoro” e protezione “dai licenziamenti”.

E’ un modo per ribadire che tu o sei un “lavoratore” (dipendente) oppure non sei niente.

“Ecco la tua festa con le bandiere, i cortei, gli slogan” e la sensazione che questa cosa è normale.

Ma non è normale. Essere un lavoratore NON è normale.

Mettere la tua vita e quella dei tuoi cari nelle mani del “datore di lavoro” NON è normale. (O almeno, non è una cosa sensata)

E’ quello che ci insegnano fin da piccoli, perchè viviamo in una società che ha bisogno dei “lavoratori”.

Bisogna fare uno sforzo per aprire gli occhi e guardare oltre la Matrix del lavoro, oltre tutta l’infrastruttura mediatica che ti dice: “combatti per il tuo posto di lavoro!” invece di dire “combatti per la tua libertà”.

Bisogna fare uno sforzo per scegliere la pillola rossa.

Ho iniziato due anni fa questa newsletter Internet Money Italia per spiegare che ci sono modi per creare il proprio reddito senza “il posto di lavoro”, ma essendo imprenditori online e padroni del proprio destino.

E’ una strada in salita, spesso oscura, con vicoli ciechi e trappole.

Ma è una strada che che può portarti alla libertà.

Libero come un lupo, che non ha le ferie pagate, che può contare solo sulle sue forze e non sugli “ammortizzatori sociali”, ma libero di porsi gli obiettivi che vuole e raggiungerli.

Se vuoi essere libero come un lupo o una lupa l’Internet Money ti può dare questa libertà.

P.S. Questo non è un discorso di Sinistra o Destra, la politica non c’entra. La politica è un altro inganno per distogliere la nostra attenzione dalle cose che contano veramente.

This entry was posted in Editoriale, Marco De Veglia. Bookmark the permalink.

Scrivi il tuo commento, mi interessa!