List Building – Le verità non dette

Quale è l’attivita chiave dell’Internet Marketing che rimane sempre nascosta? Il list building. In questo primo articolo di una serie sull’argomento, Valerio Conti spiega alcune verità fondamentali sul list building (e come puoi essere avanti al 95 degli Internet marketer italiani leggendo questo report gratuito).

A cura di Valerio Conti
List Building – Le verità non dette
Scrivitelo su un pezzo di carta, e attaccalo vicino al tuo computer, ripetilo come un mantra
ogni mattina quando ti alzi dal letto:
Tutto quello che fai, ogni tuo lavoro, ogni tua fatica, deve essere rivolto a fare List
Building
Ascoltami attentamente: Quando pensi alla parola “traffico” devi pensare solo a una
destinazione, per sempre, per il resto dei tuoi giorni, finchè avrai in mente di entrare in
business… Direzionare questo traffico verso la tua pagina raccogli indirizzi, cattura nome,
cattura mosche, o come ormai tutti la chiamano “Squeeze page”, Optin Page… Insomma il
concetto è sempre quello. Ogni Business che si rispetti si regge su questo, e se tu ancora
non lo stai facendo stai solo sprecando il tuo tempo. Fine della discussione
Ecco alcuni comandamenti Obbligati:
Non promuovere quel link affiliato se non dopo aver raccolto l’indirizzo email
Non lasciare un link su post, commenti, o su una discussione dentro un forum che non sia
diverso dalla tua optin page
Non comprare spazio pubblicitario per promuovere un prodotto o servizio o una qualsiasi
offerta, – usa la pubblicità (vedi Google adwords) solo per costruire la tua lista!!
La cosa più importante su cui non smetterò mai di stressarti è questa: ogni cosa che
fai, deve sempre essere rivolta alla costruzione della tua mailing list, e lo so che te l’ho
ripetuto centinaia di volte ormai, ma non conta quante volte uno se lo ripeta, quello che
conta è acquisire l’assetto mentale giusto, e cioè assimilare in profondità, prendere atto
che questo è l’unico modo per ampliare sul serio le possibilità del proprio business e di
qualsiasi attività imprenditoriale tanto online quanto offline.
Quindi ora la domanda è: “Come posso utilizzare ciò che sto facendo proprio adesso
con la mia attività per iniziare a creare un mio piccolo database di indirizzi email, che sia
crescente nel tempo?”
Sarò chiaro e semplice
Dà al tuo visitatore un motivo valido per iscriversi alla tua lista subito, nel momento in cui
visita la tua pagina
In questa breve frase ci sono molte qualità da capire:
1: Non devi vendere nulla, si tratta di qualcosa che offrirai gratis
2: Vuoi anticipare il risultato di qualche cosa che desiderano
3: Ti serve un elemento di urgenza, per raccogliere quanti più lead possibili (ora, perchè dopo
significa MAI)
Considera questo: Quando le persone arrivano sul tuo sito, sono scettiche, stanno
sul chi va là, in mezzo a mille dubbi. Ok? Perchè in tanti hanno già fatto fronte a decine
di pagliacci, e molti sanno che dare I propri dati significa spesso ricevere solo offerte
spazzatura…. Quindi potrebbero pensare che tu sia solo il prossimo di una lunga serie.
Per questo hai bisogno di convincerli della bontà delle tue azioni e dei tuoi propositi. Devi
far si che si fidino abbastanza da farti lasciare il loro indirizzo email, e per farlo hai al
massimo 60 secondi di tempo
Ora, supponi che stai lavorando alla creazione di un nuovo prodotto o servizio, lo scopo di
una mailing list non è semplicemente vendere questo prodotto, anzi, diventa un oceano di
opportunità in molteplici fronti e te lo dimostro subito… Ecco come potresti beneficiarne
Osserva bene:
ü
ü
ü
ü
ü
Per prima cosa i tuoi iscritti potrebbero facilmente darti idee valide per capire con
esattezza su quale angolatura o aspetto particolare focalizzare il tuo prodotto
Potrebbero rispondere alle domande più pressanti del tuo mercato, e darti ulteriori
idee nello sviluppo di prodotti futuri. Potresti inserire queste risposte direttamente nel
tuo contenuto
I tuoi iscritti potrebbero facilmente partecipare alla creazione del prodotto stesso,
alcuni potrebbero essere intervistati se hanno già esperienza, altri potrebbero avere un
qualche particolare talento che ti potrebbe tornare utile, e potresti facilmente avviare
collaborazioni in cambio di una copia gratuita del prodotto
Oppure altri ancora potrebbero offrirsi come testimonials, e magari scrivere una
recensione del tuo prodotto, e guadagnarsi ripetute commissioni affiliate
I tuoi migliori iscritti avranno anche loro liste più o meno piccole o grandi, e
potrebbero facilmente diventare tuoi partner durante il lancio di un nuovo prodotto,
oppure tu stesso potresti essere loro partner e accompagnarli nella promozione
Insomma come vedi, le possibilità sono infinite, i modi in cui sfruttare la lista in maniera
intelligente sono numerosi e queste sono solo una manciata di idee di tutto quello che si
può fare sul serio.
Veramente pochi in Italia hanno chiaro il reale potenziale e lo spaventoso valore dell’avere
una propria mailing list… Adesso mettiti al lavoro e non sprecare altro tempo!
Per creare una lista di migliaia di persone e velocizzare il processo in maniera spaventosa
ti suggerisco di dare un occhiata a questa pagina: …..
http://www.segreti-squeezepage.com/?e=TUA-EMAIL-PAYPAL

Scrivitelo su un pezzo di carta, e attaccalo vicino al tuo computer, ripetilo come un mantra ogni mattina quando ti alzi dal letto:

Tutto quello che fai, ogni tuo lavoro, ogni tua fatica, deve essere rivolto a fare List Building

Ascoltami attentamente: Quando pensi alla parola “traffico” devi pensare solo a una destinazione, per sempre, per il resto dei tuoi giorni, finchè avrai in mente di entrare in business… Direzionare questo traffico verso la tua pagina raccogli indirizzi, cattura nome, cattura mosche, o come ormai tutti la chiamano “Squeeze page”, Optin Page…

Insomma il concetto è sempre quello. Ogni Business che si rispetti si regge su questo, e se tu ancora non lo stai facendo stai solo sprecando il tuo tempo.

Ecco alcuni “comandamenti” sul list building che devi seguire

  • Non promuovere quel link affiliato se non dopo aver raccolto l’indirizzo email
  • Non lasciare un link su post, commenti, o su una discussione dentro un forum che non sia diverso dalla tua optin page
  • Non comprare spazio pubblicitario per promuovere un prodotto o servizio o una qualsiasi offerta, – usa la pubblicità (vedi Google adwords) solo per costruire la tua lista!!

La cosa più importante su cui non smetterò mai di stressarti è questa: ogni cosa che fai, deve sempre essere rivolta alla costruzione della tua mailing list.

Elo so che te l’ho ripetuto centinaia di volte ormai, ma non conta quante volte uno se lo ripeta, quello che conta è acquisire l’assetto mentale giusto, e cioè assimilare in profondità, prendere atto che questo è l’unico modo per ampliare sul serio le possibilità del proprio business e di qualsiasi attività imprenditoriale tanto online quanto offline.

“Come posso utilizzare ciò che sto facendo proprio adesso per creare la mia mailing list?”

Ecco la regola chiave per inserire in ogni tua attività di internet marketing il list bulding:

Dà al tuo visitatore un motivo valido per iscriversi alla tua lista subito, nel momento in cui visita la tua pagina

In questa breve frase ci sono molte qualità da capire:

  1. Non devi vendere nulla, si tratta di qualcosa che offrirai gratis
  2. Vuoi anticipare il risultato di qualche cosa che desiderano
  3. Ti serve un elemento di urgenza, per raccogliere quanti più lead possibili (ora, perchè dopo significa MAI)

Considera questo: Quando le persone arrivano sul tuo sito, sono scettiche, stanno sul chi va là, in mezzo a mille dubbi. Ok? Perchè in tanti hanno già fatto fronte a decine di pagliacci, e molti sanno che dare i propri dati significa spesso ricevere solo offertespazzatura… Quindi potrebbero pensare che tu sia solo il prossimo di una lunga serie.

Per questo hai bisogno di convincerli della bontà delle tue azioni e dei tuoi propositi. Devi far si che si fidino abbastanza da farti lasciare il loro indirizzo email, e per farlo hai… al massimo 60 secondi di tempo

Ora, supponi che stai lavorando alla creazione di un nuovo prodotto o servizio, lo scopo di una mailing list non è semplicemente vendere questo prodotto, anzi, diventa un oceano di opportunità in molteplici fronti e te lo dimostro subito.

Che vantaggi puoi ottenere dalla creazione della tua lista

  • Per prima cosa i tuoi iscritti potrebbero facilmente darti idee valide per capire con esattezza su quale angolatura o aspetto particolare focalizzare il tuo prodotto
  • Potrebbero rispondere alle domande più pressanti del tuo mercato, e darti ulteriori idee nello sviluppo di prodotti futuri. Potresti inserire queste risposte direttamente nel tuo contenuto
  • I tuoi iscritti potrebbero facilmente partecipare alla creazione del prodotto stesso, alcuni potrebbero essere intervistati se hanno già esperienza, altri potrebbero avere un qualche particolare talento che ti potrebbe tornare utile, e potresti facilmente avviare collaborazioni in cambio di una copia gratuita del prodotto
  • Oppure altri ancora potrebbero offrirsi come testimonials, e magari scrivere una recensione del tuo prodotto, e guadagnarsi ripetute commissioni affiliate
  • I tuoi migliori iscritti avranno anche loro liste più o meno piccole o grandi, e potrebbero facilmente diventare tuoi partner durante il lancio di un nuovo prodotto, oppure tu stesso potresti essere loro partner e accompagnarli nella promozione

Insomma come vedi, le possibilità sono infinite, i modi in cui sfruttare la lista in maniera intelligente sono numerosi e queste sono solo una manciata di idee di tutto quello che si può fare sul serio.

Veramente pochi in Italia hanno chiaro il reale potenziale e lo spaventoso valore dell’avere una propria mailing list.

Come puoi iniziare a creare la tua mailing list?

Per creare una lista di migliaia di persone e velocizzare il processo in maniera spaventosa ti invito a visitare questa pagina di informazioni e a scaricare la mia guida gratuita List Building Magic Formula (e un altro report gratuito estremamente utile per la tua attività di internet marketing)

Valerio Conti è un italiano che ha deciso di vivere di Internet. Per sapere di più sui suoi metodi e risultati e ricevere il suo ebook gratuito “Strategie d’assalto per guadagnare online” vai su www.valerioconti.com
This entry was posted in COME fare, Email Marketing, Valerio Conti. Bookmark the permalink.

13 Responses to List Building – Le verità non dette

  1. Umberto says:

    Ciao Marco tu dici di lasciare link su post, commenti o discussioni dentro forum che rimandino alla optin page.
    Ho un dubbio adesso: fare tutte queste cose per portare traffico al sito/blog anzichè alla optin page è sbagliato?
    Te lo chiedo perché fino ad oggi ho fatto così e perché ritengo che un nuovo visitatore (ovvero che una persona che non sa chi sono) preferirebbe sapere qualcosa di più su di me – magari visitando il mio blog – senza necessariamente lasciare i propri dati subito.
    Se poi il mio stile piace, i contenuti sono buoni e danno valore, questa persona tornerà sicuramente perché inizierà a conoscermi e a fidarsi di me: la list building poi diventa una naturale conseguenza.
    Pensi che sia un ragionamento errato e poco produttivo?
    Grazie e buon lavoro

  2. imimaster says:

    Premetto che l’articolo e’ di Valerio Conti, ma ovviamente io lo condivido. Credo che il tuo sia infatti un ragionamento totalmente errato e poco produttivo se vuoi creare una mailing list. Se vuoi avere lettori (anonimi per lo piu’) del tuo blog allora va bene, ma se vuoi fare business online no. Senza una mailing list la tua attivita’ internet non potra’ mai rendere a sufficienza. Quindi dipende da cosa vuoi fare. Se le persone visitano la tua squeeze e decidono che non sono interessate…amen, ma e’ molto piu’ facile che tu possa mettere link in giro dicendo “Hai il problema di…. Gratis per e una soluzione facile ed efficace”.

  3. Giulio says:

    Ciao Marco, ho una domanda da farti: se io al momento non ho un qualcosa di gratuito (come uno special report) da offrire ai miei visitatori in cambio del loro nome ed indirizzo email, posso comunque laciare link che rimandino al mio blog dove c’e’ il form spremi nome in evidenza che invita ad iscriversi alla newsletter?
    Oppure devo costruirmi in ogni caso una squeeze-page per fare iscrivere alla newsletter e mandare il traffico li?

  4. La costruzione della lista viene troppo spesso tralasciata o lasciata al caso ed invece é proprio la chiave di volta.
    Per fare un lavoro fatto bene, che possa dare un sensibile incremento al business, ci si dovrebbe mettere dalla parte del visitatore e chiedersi: ‘perché dovrei iscrivermi a questa newsletter? Quali benefici ne potrò trarre?”.
    Sto naturalmente banalizzando la cosa ma proprio a causa delle migliaia di newsletter presenti sul web diventa sempre più importante differenziarsi e rendere accattivante la propria offerta e quindi la propria squeeze page. Una volta creata la lista nasce poi di conseguenza la necessitá di gestirla, di renderla attiva e duratura ma questo é un ulteriore passo…
    Complimenti a Valerio per il post e per il suo ultimo Infoprodotto: personalmente lo ritengo un piccolo CAPOLAVORO!
    Un caro saluto a tutti.
    Ernesto Carlo

  5. imimaster says:

    Giulio, se non hai qualcosa di gratuito almeno offri la newsletter sulla squeezepage. Se vuoi mandarli sul blog metti una popover che offra l’optin, ma in ogni caso devi mettere l’optin in evidenza e incentivare l’iscrizione. E realizzare qualcosa di gratuito da regalare non ti richiede troppo lavoro, in 2 ore lo realizzi sicuramente (un audio per esempio).

  6. Valerio says:

    allora anzitutto ringrazio sempre marco per lo spazio che mi concede qui dentro, rispondo e dico la mia

    Lo scopo nel fare list bulding è risucchiare dentro il tuo database quanti piu visitatori possibili, ci penserà poi il tuo LEAD MAGNET (un contenuto FORTE, utile, emozionale, pratico) a fissare la tua figura dentro la testa dei lettori

    di questo ho parlato a fondo nel mio prodotto

    Chi non è interessato all’argomento non è un tuo cliente potenziale, e non lo sarà mai (o quasi)

    non puoi convincere le persone di ciò che non vogliono ma puoi sicuramente fornire argomentazioni logiche e VALIDE su cose e problemi che stanno cercando di risolvere.. .e di cui tu sei in grado di fornire una valida soluzione, possibilmente implementandola in una maniera semplice e veloce (arduo compito)

    Tutto questo lo puoi fare di certo scrivendo articoli sul blog, ma se rimane solo questo, sta tranquillo che la scalata sarà lunga, e la gran parte delle volte sbatti la faccia e cadi, finchè non ti alzi piu

    come vedo fare a tanti. Ho scritto di questo su un articolo precedente, dovresti vedere il BLOG come un potente strumento, ma esso è UN ESTENSIONE del tuo sistema, non il centro

    al centro ci sta la lista, il blog è dove si dirama il traffico per creare un altro tipo di centro (di conversazione, social, per ricavare feedback..per rimandare ad altri prodotti.. ecc), ma SOLO dopo aver acquisito i contatti

    Per rispondere anche a Giulio: Bisogna avare chiaro in mente che anche se fai una newsletter, e non hai un report, ci sono diversi elementi da considerare

    1) Impostare un valido argomento
    2) Che interessi alle persoen
    3) Che sappia intrigare anche via email
    4) Che estenda eventualmente al blog

    OK spero sia stato utile

    Valerio

  7. gratis-lab says:

    Buonissimi consigli, e soprattutto una cosa fondamentale: se vuoi fare business online la prima cosa da fare è creare una tua mail list. Prima ancora di pensare a vendere qualsiasi cosa, devi generare iscritti interassati a ciò che hai da offrire loro. Solo così è possibile ottenere dei risultati… purtroppo un lavoro lungo e difficile, e questo è bene dirlo, forse non alla portata di tutti…

  8. Valerio says:

    aggiungerei anche

    PRIMA COSA

    ok – creare una mailing list, ma ovviamente il PRE-requisito è avere in testa
    un bel progetto.. lo do per scontato naturalmente

  9. Ferdinando Addezio says:

    Ciao, Valerio!
    In effetti la mailing list è la carta vincente di ogni azione efficace nel marketing online:
    senza lista si rischia di vedere scorrere settimane, mesi e anni senza vendere mai nulla.
    Invece se si usa bene il tempo per creare empatia con i propri potenziali clienti nella fase della semina, giungerà l’ora del raccolto con i suoi buoni frutti!
    Grazie dell’articolo!!!!!! 🙂

  10. Devo per forza darti un FeedBack più che positivo per questo nuovo articolo chi mi aiuterà ad aggiungere un mattoncino alle mie conoscenze,e che sono sicuro mi aiuterà ad aumentare il mio Business Online,ciao.Dany

  11. Esiste ancora qualcuno che non crede di dover fare List Building?
    🙂
    Ai nostri corsisti li ho stressati tantissimo su questo punto!
    🙂
    1info-abbraccio a tutti…
    Josè

    PS
    Valerio e Marco… siete forti! 🙂

  12. Sasso says:

    sono arrivato a questa pagina dopo tanto google.Bel post.

  13. alberto says:

    Fantastici i post di Valerio !! La cosa più ardua è individuare un settore e creare su questo un bel progetto.
    Per quanto ne ho capito , la Mailing list , è come avere dei clienti fidati, esempio in un negozio , acquisiti nel tempo e Fidelizzando con loro.
    Questa è la mia interpretazione di mailing list, applicata alla mia esperienze di aver gestito attività e negozi.
    Ditemi se è sbagliata o se il paragone può reggere ! 😀
    In attesa della vostra opinione , studio che ” Negozio On Line ” voglio fare per accogliere i miei clienti e Fidelizzare con Loro !

Scrivi il tuo commento, mi interessa!